Al Moulin Rouge

Passione, ossessione, desiderio: il fuoco.
Il vero di continuo mulinare e macinare: tra ribalta e rigetto; vividi e lividi – viaggi e miraggi. Bagaglio alla mano: sogni e bisogni, aspirazioni e disposizioni nel tram che si chiama corporazione.
Nel mezzo: dalla porta sbattuta in faccia, all’emozione, a portata di tutti! Accusata di «farmi i film in testa», a distanza di anni, difendo il mio girare la vita nel ruolo che preferisco: protagonista! Ho scelto i copioni più difficili, quelli che l’immediato non ripaga ma il domani non rinnega. E regala, dopo aver sfidato ogni vento contrario: il mulino, il proprio. Tinto del rosso Scarlett di O’Hara, del rosso sentire Rossana di Cyrano, rosso come l’osso che non si molla. Le Moulin Rouge tra fango e tango: balla con la Lupa.
Reci Diva.

1 commento

  1. Thank you for other sorts of wonderful post. Exactly where otherwise could everyone obtain that form of facts in their normal perfect way with words? I own a presentation future week, for around the seek out such information.


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...